… Giovedì gnocchi!!!!

…non conosco il motivo di questo detto…. Chi ha deciso che gli gnocchi si dovrebbero fare proprio di giovedì? Jessica però stavolta vuole rispettare la tradizione e allora subito ai fornelli per tre piatti davvero gustosi!!!

Gnocchi di patate al sugo di pomodoro e cacio ricotta
Ingredienti:

1kg patate per gnocchi

300 gr di farina

1 uovo

sale e pepe

per il condimento: pomodori pelati, cipolla, olio evo e cacio ricotta. Procedimento: stufare la cipolla con un filo d’olio evo, aggiungere i pelati sminuzzati, salare, pepare e portare a cottura (circa 40 min). Servire gli gnocchi precedentemente lessati, conditi con il sughetto di pomodoro e scaglie di cacioricotta.

Gnocchi di zucca al burro e salvia e amaretto
Ingredienti:

1/2 kg di patate per gnocchi

1/2 kg di zucca

300 gr di farina 00

1 uovo

sale, pepe, olio evo, (erbe aromatiche)

per il condimento: burro, salvia, amaretto e grana grattugiato. Procedimento: far fondere il burro nella padella dove verranno saltati gli gnocchi precedentemente lessati, insieme a qualche foglia di salvia, salare e pepare a piacere.

Servire con abbondante grana grattugiato e una spolverata di amaretti.

Gnocchi alla raparossa al gorgonzola
Ingredienti:

1 kg di patate per gnocchi

300 gr di farina 00

1 uovo

1/2 rapa rossa precotta

sale, pepe

x il condimento: 200 gr gorgonzola, 100 gr grana gattugiato, 4 cucchiai di latte Procedimento: fondere il gorgonzola con il latte per ottenere una crema. Servire gli gnocchi precedentemente lessati sulla crema di gorgonzola, cospargere grana grattugiato e del pepe nero a piacere.

Impasto base per gli gnocchi di patate:

Lessare le patate mettendole in una pentola capiente e coprirle con abbondante acqua fredda. Dal momento in cui l’acqua sarà a bollore contate circa 30-40 minuti, a seconda della loro grandezza; fate la prova forchetta e se entrerà senza difficoltà nel mezzo allora potrete scolarle. Pelatele mentre sono ancora calde e subito dopo schiacciatele sulla farina che avrete versato sulla spianatoia. Aggiungete poi l’uovo leggermente battuto insieme a un pizzico di sale e impastate il tutto con le mani fino ad ottenere un impasto morbido ma compatto. Ricordate che lavorandoli troppo, gli gnocchi diventeranno duri durante la cottura, quindi limitatevi ad impastare il necessario. Prelevate una parte di impasto e stendetelo con le punte delle dita per ottenere dei bigoli, cioè dei filoni, spessi 2 centimetri; nel frattempo, coprite l’impasto rimanente con un canovaccio per evitare che si secchi. Tagliate poi i filoncini a tocchetti e mano a mano che preparate gli gnocchi di patate sistemateli su un vassoietto con un canovaccio leggermente infarinato, ben distanziati l’uno dall’altro. Cuoceteli in acqua bollente e salata; non appena verranno a galla gli gnocchi si ritengono cotti e quindi pronti per essere scolati e conditi.

…. per gli gnocchi di raparossa basta aggiungere all’impasto base, la raparossa già precotta frullata con il minipimer.

… per gli gnocchi di zucca basta aggiungere all’impasto base, la zucca ridotta a purea precedentemente cotta in forno preriscaldato a 180° per circa 60 min avvolta nella carta alluminio con rosmarino, salvia e un filo d’olio evo.

Qual è il segreto degli gnocchi perfetti? È tutta questione di patate! Bianche, gialle, rosse… il colore della pasta non conta, l’importante è che non siano patate novelle perché contengono troppa acqua: è preferibile quindi utilizzare patate invecchiate perché ricche di amido e povere d’acqua, per cui avranno bisogno di meno farina per essere impastate.